Entra nella home page
CUBA, Ottobre 2015
Cartina politica di Cuba
Ritorno a Cuba: tra spiagge bianche,
natura e storia sospesa nel tempo...

Vai alla pagina delle foto di Cuba

Foto di L'Avana
Antica auto americana

Localizzazione viaggio

Foto di Playa del Este (veduta spiaggia)

Foto di L'Avana (Plaza de la Revolución)
PLAYA DEL ESTE, LAS TERRAZAS
VARADERO, L'AVANA -Ottobre 2015-
Ho soggiornato in un hotel sulla spiaggia di Playa del Este, precisamente a Santa Maria del Mar. Questa ottima posizione, non distante da L'Avana, mi ha permesso di visitarla in maniera soddisfacente, anche perché l'hotel offriva due volte al giorno un pullman gratuito per il centro di L'Avana. Nel mio viaggio, prenotando prima da casa su Internet i biglietti del pullman (compagnia di autobus "Viazul"), mi sono anche diretto dapprima a Las Terrazas e poi a Varadero. Il viaggio è stato effettuato con la compagnia aerea italiana "Blue Panorama", con partenza da Milano Malpensa e arrivo a L'Avana. Mentre durante il ritorno, con la medesima compagnia, ho fatto uno scalo tecnico a Cayo Largo, prima di riprendere il viaggio per Milano (il volo da Milano a L'Avana e viceversa dura circa undici ore). L'aeroporto José Martí di L'Avana, pur essendo il più grande e importante dell'isola è piuttosto spartano ed i controlli all'ingresso e all'uscita di norma non sono particolarmente lenti (anche se vi possono essere delle eccezioni). Il clima è stato piuttosto soleggiato e caldo, ma senza eccessi, con temperature diurne che oscillavano tra i 25 ed i 30 gradi massimo, mentre di sera il termometro stazionava attorno ai 20 gradi, o poco oltre. A fine ottobre è possibile fare il bagno, in quanto il mare è ancora abbastanza caldo. Durante il mio viaggio a Cuba il vento era presente come una brezza costante, senza dare particolari fastidi. Qui di seguito, in questo diario di viaggio, farò un elenco di ciò che ho fatto e visto giorno per giorno, per poi addentrami con le singole descrizioni; mentre per maggiori precisazioni riguardo ai monumenti di L'Avana, rimando alle gallerie fotografiche.
24 Ottobre 2015 Viaggio di andata ed arrivo a Playa del Este, più precisamente a Santa Maria del Mar (Santa María del Mar). E' questa la località balneare più vicina a L'Avana, ad alcuni chilometri ad est della città. Qui, a differenza di molte altre spiagge in cui è vietato l'ingresso ai cubani, per fortuna si trova anche molta gente del posto. La sabbia è chiara ed il mare è azzurro e verde, con le acque che in alcuni giorni assumono le tipiche tonalità caraibiche. Per cui un'ottima meta balneare di Cuba, niente da invidiare ai vari cayos.
25 Ottobre 2015 L'Avana, con visita di buona parte della città. Sono partito dall'hotel con la navetta gratuita messa a disposizione dei clienti. Il punto di arrivo è quello nelle zona di Parque Martires del 71, quindi a ridosso della Baia di L'Avana. Ho iniziato da qui il mio peregrinare a piedi per la capitale cubana, vedendo nell'ordine: il Castillo de San Salvador de la Punta, il Malecón e dintorni, Paseo de Martí e dintorni, il Museo de la Revolución, la Iglesia del Santo Ángel Custodio, il Museo Nazionale delle Belle Arti -Museo Nacional de Bellas Artes-, Parque Central, il Campidoglio -Capitolio Nacional- e Plaza 13 de Marzo. Il Campidoglio è un imponente edificio costruito in stile neoclassico nel 1929, praticamente una coppia di quello americano presente a Washington; al momento della mia visita era in parziale restauro. L'Avana è famosa per i suoi edifici, alcuni sono barocchi, altri sono art deco, altri sono malconci e semi fatiscenti. Le sue vie sono un formicolare di persone, che cercano di vivere come se non fossimo nel nostro tempo, ma come se tutto fosse fermo alla fine degli anni '50. Infatti è cosa nota che in città, come nel resto della nazione, circolino le vecchie auto americane degli anni '50 e '60, ormai d'epoca e che sono divenute icona dell'Isla Grande.
26 Ottobre 2015 Las Terrazas, in pullman da L'Avana (con gli autobus di Viazul). Per arrivare alla stazione dei bus di L'Avana ho preso un taxi particular dal mio hotel, concordando il prezzo la sera prima tramite la reception. La distanza in pullman da L'Avana a Las Terrazas è di oltre un'ora in direzione di Viñales. Las Terrazas è una piccola comunità della provincia di Artemisa, nel territorio del comune di Candelaria; è inoltre una valle ecosostenibile, nel pieno dello scenografico paesaggio rurale cubano, laddove la vegetazione è folta e solenne. L'agglomerato di Las Terrazas è diventato un modello di sviluppo sostenibile, poiché cerca di tutelare l'ambiente, senza inquinare; in più vi sono numerose piante tipiche della zona. Si cerca anche di richiamare un turismo responsabile, che ama il verde e la natura. Tra sentieri, escursioni e laghetti, è un luogo di pace, in cui passare una giornata rilassante, a stretto contatto con gli alberi e con qualche innocuo animale.
27 Ottobre 2015 L'Avana, con visita di ciò che non avevo ancora visto della città. Sempre con il transfer gratuito, messo a disposizione dell'hotel, ho raggiunto il centro di L'Avana ed ho continuato il giro per la città, con: il Malecón, Plaza de la Catedral e dintorni (nel cuore del vecchio quartiere coloniale, chiamato L'Avana Vecchia -La Habana Vieja-), la Bodeguita del Medio (il tipico bar ristorante che aveva come avventori alcuni personaggi famosi, quali Pablo Neruda ed Ernest Hemingway, i quali solevano bere il cocktail mojito), l'Hotel Nacional de Cuba (probabilmente il più grande e lussuoso hotel della capitale cubana) e poi Plaza de la Revolución (in cui sono arrivato con un taxi particular). Plaza de la Catedral, come già detto, fa parte di L'Avana Vecchia e la Cattedrale ne è il perno principale, poiché è anche il maggior edificio presente nel quartiere. In Plaza de la Catedral, oltre alla stessa Cattedrale, vi sono anche: la Casa del Marqués de Arcos -o Palacio del Marqués de Arcos-, il Museo de Arte Colonial, la Casa del Marqués de Aguas Claras e la Antigua Casa de Baños. Gli edifici della pizza sono tenuti molto bene ed hanno alcuni portici. Plaza de la Catedral è un gioiellino architettonico nel centro di L'Avana. La Cattedrale di Avana -Catedral de la Virgen María de la Concepción Inmaculada- fu costruita nel XVIII secolo, come ampliamento di un antico oratorio. E' stata eretta in stile barocco, è stata in seguito restaurata tra il 1946 ed il 1949 ed è, insieme agli altri edifici e monumenti di L'Avana Vecchia, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. Plaza de la Revolución è indubbiamente la più grande e celebre piazza di L'Avana e dell'intera nazione. Può ospitare oltre un milione di persone e divenne nota in tutto il mondo all'epoca della Rivoluzione Cubana. Qui Fidel Castro arringava la sua gente alla resistenza contro i poteri forti occidentali. L'enorme piazza è dominata dal Monumento a José Martí (José Martí Memorial), il cui monumento si presenta come una possente torre di circa centonove metri di altezza. In più nella pizza sono presenti il Ministero degli Interni, con la sagoma di Che Guevara e l'edificio vicino, con la scultura del volto di Camilo Cienfuegos.
28 Ottobre 2015 Varadero, in pullman da L'Avana (con gli autobus di Viazul). Per raggiungere Varadero con il pullman da L'Avana ci vogliono più o meno tre ore. Varadero è una popolarissima località marittima appartenente alla provincia di Matanzas, nella costa nord-est di Cuba. La bellezza delle spiagge di Varadero è indubbia, infatti sono considerate fra le migliori di Cuba. La sabbia è bianca, il mare è azzurro e verde, le acque sono calme; il tutto avvolto dalle immancabili palme, che oscillano al vento. Varadero è una lunga lingua di sabbia bianca, che forma una penisola, che si adagia nell'oceano. Anche se è molto turistica, vi sono comunque alcuni chilometri di spiaggia senza nessuno, con solamente uno strepitoso mare turchese davanti agli occhi.
29 Ottobre 2015 L'Avana, con visita delle zone marittime. Ho comperato il biglietto del bus turistico T1 (al costo di 5 CUC) che fa il giro di L'Avana, partendo da Parque Central, per arrivare fino ai quartieri del Vedado -El Vedado- e di Miramar, ma saltando di fatto il centro storico. Quest'area della capitale è quella più ricca e moderna, con case eleganti e grandi hotel affacciati sul mare. Al Vedado si trova l'Università di L'Avana -Universidad de La Habana-, molto importante e una delle più antiche delle Americhe. I numerosi hotel di Miramar non danno l'idea di essere a L'Avana, poiché si discostano col resto della città, queste zone sembrano più Miami che Cuba. Dal lungomare di Miramar ho poi preso il bus turistico T2 (al costo di 1 CUC), che mi ha condotto alla Marina Hemingway.
30 Ottobre 2015 L'Avana, con visita della zona della Fortaleza de San Carlos de La Cabaña. Nel pomeriggio, relax sulla spiaggia di Playa del Este. La Fortaleza de San Carlos de La Cabaña, conosciuta anche come La Cabaña, è un complesso fortificato del XVIII secolo, che si innalza nella parte sinistra rialzata del Porto di L'Avana. E' una delle più grandi fortezze erette dagli spagnoli nel continente americano, la terza fortezza più grande di tutte le Americhe. Alla fortezza ci si giunge con il bus turistico T 1.
31 Ottobre 2015 Viaggio di ritorno, con scalo tecnico a Cayo Largo, prima di rientrare a Milano Malpensa.
Conclusione Il ritorno a Cuba, dopo parecchi anni, è stato inaspettatamente e, per certi versi, una delusione. Poiché visitando L'Avana si avverte in pieno la condizione in cui vive il popolo cubano, fondamentalmente oppresso dal proprio governo. Il sorriso della gente cela un alone di tristezza, i cubani sono ostaggio nella propria terra e la disparità di potere d'acquisto con chi viene da fuori, con i forestieri, con i turisti, è enorme. La situazione negli ultimi anni per il popolo cubano, dopo il ritiro e poi in seguito la morte di Fidel Castro, a mio avviso è addirittura peggiorata ulteriormente, o comunque non è di certo migliorata, nonostante secondo l'indifferente opinione dei mass media sia tutto a posto (poiché tutto il mondo ha fatto enormi passi in avanti di progresso, mentre Cuba sembra perennemente ferma alla Guerra Fredda di fine anni '50). Basti vedere che vi sono due pesi e due misure nel trattamento dei cubani e dei non cubani. I turisti, coloro che visitano Cuba, sono privilegiati e sono tenuti volontariamente separati dagli autoctoni: vi sono spiagge per turisti, mezzi pubblici per turisti e addirittura dal 2004, dopo che era stata bandita la circolazione del Dollaro americano, vi sono pure due monete. Per cui dire due pesi, sembra beffardamente vero, poiché il vecchio Peso cubano (o CUP) è rimasto, ma è usato solamente dai cubani; mentre per gli stranieri è in circolazione il Peso cubano convertibile (o CUC, che è pari al Dollaro americano). Mi spiego meglio: i cubani percepiscono stipendi infinitamente più bassi di quello che hanno nelle tasche i visitatori e lo percepiscono in Pesos cubani, con un valore notevolmente più basso della moneta per gli stranieri. Mentre agli stranieri, quando cambiano i soldi, vengono dati Pesos cubani convertibili, per cui essendo pari ai Dollari americani, risulta che non vi è nessun vantaggio nel cambio monetario e Cuba diventa cara come se si viaggiasse negli Stati Uniti o in Europa, ma in un contesto che di fatto non sarebbe e non dovrebbe essere così. Alla fine il risultato è che a guadagnare non è né il turista, poiché paga con la sua moneta, né il cubano, che di fatto non riesce a reperire i famigerati Pesos convertibili e di conseguenza non li può spendere. Ci guadagna soltanto il governo. Lo stesso discorso va fatto per i mezzi pubblici: vi sono i bus più vecchi e scadenti, il cui uso è destinato ai cubani e che si pagano in Pesos cubani e vi sono quelli più nuovi e cari, che si pagano in Pesos convertibili e che quindi sono ad uso esclusivo dei turisti. Tutto ciò è abbastanza triste e mortificante, sia per chi vive in questa situazione e sia per chi è ospite. Cuba è certamente affascinante, ma con poca allegria.
 

Foto di Playa del Este (spiaggia)

Vai alle note politiche e geografiche di Cuba
Guarda tutte le foto di Cuba

Per vedere tutte le foto di Cuba, clicca: FOTO CUBA
Cuba non è soltanto mare e spiagge,
infatti è anche storia, arte e monumenti


Foto di L'Avana (Cattedrale)     Foto di Playa del Este (palme) Playa del Este

 Cattedrale di L'Avana

Ovviamente il mare azzurro e le spiagge bianche
sono le attrattive principali dell'isola


Foto di Varadero (spiaggia)     Foto di Las Terrazas Las Terrazas

 Spiaggia di Varadero

Foto di Varadero (spiaggia)


CUBA, diario di viaggio di Playa del Este - Las Terrazas - ecc...

     Per ritornare nella pagina iniziale, clicca: INDEX PAGE

DOVE HO SOGGIORNATO

PLAYA DEL ESTE: HOTEL ATLANTICO BEACH RESORT


LINKS UTILI

Sito con informazioni e consigli per una vacanza a Cuba: CUBA
Sito ufficiale del turismo italiano a Cuba: CUBA SI'
Sito della compagnia delle autolinee Viazul, in lingua spagnola e inglese: VIAZUL