SPAGNA: CATALOGNA (Aprile 1999)
BARCELLONA & COSTA BRAVA (gita del 1999)

Entra nella home page

Illustrazione panoramica di Calella
Foto di Barcellona
BARCELLONA: "Parco GŘell", ideato da GaudÝ

Cartina politica della Spagna

Vecchia veduta di Barcellona
 
  • PREMESSA:
    Vai alle note politiche e geografiche della Spagna
    Sono stato in Spagna (in Catalogna) nell'aprile del 1999 (dal 19 al 23), facendo una gita scolastica di cinque giorni con il liceo scientifico di Mortara, mentre frequentavo la classe quarta. Abbiamo viaggiato in pullman ed Ŕ stato abbastanza massacrante, in quanto sia per l'andata che per il ritorno, le ore impiegate sono state tantissime. Pernottavamo in un hotel a CALELLA, sulla Costa Brava; durante le giornate visitavamo BARCELLONA, partendo con il pullman. La Catalogna Ŕ una delle regioni spagnole, nella gente del luogo si avverte un gran distacco con il resto della Spagna, infatti si sentono catalani e non spagnoli. C'Ŕ addirittura un'altra bandiera, sempre gialla e rossa come quella della Spagna, ma con le linee di colorazione disposte in diversa maniera. La Costa Brava, insieme alla Costa Blanca, Ŕ una fra le mete pi¨ gettonate dell'intera Spagna. Oltre alla citata Calella, molte sono le localitÓ turistiche che vi appartengono come ad esempio: Tossa de Mar, Roses, Lloret de Mar, Blanes, CadaquÚs, ecc..., tutte con un unico comune denominatore, il divertimento. La costa mediterranea Ŕ anche pi¨ calda rispetto a quella atlantica.

  • BARCELLONA:
    Barcellona Ŕ la seconda cittÓ pi¨ grande e importante della Spagna, dopo Madrid; come meta turistica, attira migliaia di visitatori ogni anno. Il centro si dirama essenzialmente dal porto, fino a "Plaša de Catalunya", che sono collegati dalle "Ramblas" (il pi¨ grande viale cittadino). La nostra visita Ŕ iniziata appunto dal porto, laddove si concentra il bel lungomare. Il porto, risistemato in occasione delle Olimpiadi del 1992, Ŕ diviso in "Vecchio" e "Nuovo", il mare che bagna la cittÓ Ŕ il Mediterraneo (sul lungomare del Porto Nuovo di Barcellona c'era anche il "Planet Hollywood", mentre in Plaša de Catalunya c'era l'"Hard Rock Cafe"). Ci siamo poi incamminati per le Ramblas ("Las Ramblas" o "La Rambla"); esse sono il punto focale dello shopping e del divertimento della cittÓ catalana in cui Ŕ presente ogni sorta di negozio, ristorante, sala giochi e dove vi sono molti artisti di strada. Le Ramblas iniziano accanto alla "Fuente de Canaletas" ("Font de Canaletes" in catalano), una fontana in ferro battuto dell'Ottocento: una leggenda dice che, "chiunque berrÓ l'acqua, ritornerÓ sicuramente a Barcellona"; io l'avevo bevuta. Lungo le Ramblas sorgono numerosi monumenti come: l'antico "Ospedale della Santa Croce", la "Biblioteca della Catalogna", l'"Accademia di Medicina", l'"Istituto di Studi Catalani", il "Mercato della Boqueria" (scritto a volte "BoquerÝa"), il "Teatro Principale" e altri ancora. Questa Ŕ l'arteria principale, il fulcro del divertimento della cittÓ catalana, dove pullulano locali aperti giorno e notte. Nei pressi delle Ramblas c'Ŕ la bellissima "Plaša Reial", la cui particolaritÓ Ŕ la fontana posta proprio al centro. Finite le Ramblas, arrivando dal porto, si entra in Plaša de Catalunya ("Piazza della Catalogna"), la pi¨ famosa e centrale piazza cittadina; da qui si diramano altri corsi, pieni di negozi e bei monumenti costruiti dall'artista catalano Antoni GaudÝ (come la "Casa Batllˇ" e la "Casa MilÓ", conosciuta con il nome di "Pedrera"). Abbiamo poi visitato lo stupendo ed incantevole "Parco GŘell" ("Parc GŘell"), cittÓ giardino progettata da GaudÝ. E' un enorme parco, con meravigliosi giardini pensili e monumenti risalenti al 1800; spiccano le colorate panche in ceramica della piazza centrale. Proseguendo il giro per Barcellona, ci siamo diretti verso il suo simbolo: la "Sagrada Familia", chiesa unica al mondo ancora incompiuta, datata fine Ottocento, considerata il pi¨ grande capolavoro dell'architetto GaudÝ. Il suo stile Ŕ moderno, con note di classicitÓ, ha guglie altissime e le sue facciate sono imperiose e magnifiche (le facciate sono: della Passione e della NativitÓ). Il genio di GaudÝ ha reso Barcellona una cittÓ futurista e colorata, ineguagliabile nel suo genere, grazie alla particolaritÓ e alle forme dei suoi edifici. Da visitare c'Ŕ anche la splendida "Cattedrale" ("Catedral") in stile gotico, risalente al 1298, poi c'Ŕ la "Chiesa di Santa Maria del Mar" ed infine il "Passeig de Colom" (la passeggiata sul mare), vicinissimo alla "Plaša del Portal de la Pau" dove c'Ŕ il monumento a Cristoforo Colombo. Come ultima meta ci siamo recati nella zona olimpica e abbiamo visto gli stadi della cittÓ: Camp Nou e Stadio Olimpico. Come nota stonante, bisogna stare molto attenti agli scippi; Barcellona Ŕ infatti "rinomata" per l'abilitÓ dei borseggiatori. Le opere dichiarate dall'UNESCO patrimonio dell'umanitÓ sono: Parco GŘell, Palazzo GŘell, Casa MilÓ e la Sagrada Familia.

  • COSTA BRAVA, CALELLA:
    La Costa Brava, nei pressi di Barcellona, Ŕ la costa spagnola che si estende dopo la Francia e che comprende numerosissime localitÓ balneari, tra cui Calella. Soggiornavamo in un albergo di questa piccola cittÓ; essendo aprile per˛, non abbiamo potuto fare il bagno nel mare, anche se la spiaggia era molto bella, ampia, con sabbia chiara e fine. Calella non ha particolaritÓ architettoniche, bensý come tutte le localitÓ limitrofe a Barcellona, possiede un'infinitÓ di hotel (alcuni anche molto alti) e di locali notturni; nelle serate frequentavamo questi locali, divertendoci con la musica spagnola. Mi ha colpito positivamente come fossero pi¨ bassi i prezzi rispetto l'Italia e come fossero organizzate le discoteche (una di queste, convenzionata con il nostro hotel, dava addirittura passaggi gratuiti in limousine fino davanti al locale). Bisogna sicuramente provare il gusto della "tequila" e della "sangria" di queste localitÓ, in quanto risultano essere le specialitÓ del luogo e quindi buonissime da bere. E come cibo? Sicuramente la "paella" (risotto con pesce la cui ricetta si pu˛ leggere a fondo pagina).
  • BARCELLONA: la grande cittÓ della Catalogna
     
    Foto di Barcellona
    Ancora "Parco GŘell" (panche di ceramica)

    Mappa del centro di Barcellona
    Foto di Barcellona 


    Il Porto Nuovo di Barcellona

      Foto di Barcellona
      Plaša de Catalunya: traffico

    Foto di Barcellona 



    SAGRADA FAMILIA: la Facciata
    della NativitÓ





      Immagine di Barcellona
      Pedrera, opera di GaudÝ

    BARCELLONA: la imponente SAGRADA FAMILIA

    Foto di Barcellona 



    SAGRADA FAMILIA: la Facciata
    della Passione


    Foto di Barcellona
    BARCELLONA: sulle famose "Ramblas"


    SPAGNA, diario di viaggio di Barcellona e Costa Brava

        Per ritornare nella pagina iniziale, clicca: INDEX PAGE



    LINKS UTILI

    Sito ufficiale del comune di Barcellona, in lingua catalana e spagnola: BARCELONA
    Portale completo sulla cittÓ di Barcellona con consigli e informazioni: BARCELONA
    Appartamenti e hotel a Barcellona: OH-BARCELONA
    Sito ufficiale del comune di Calella, in lingua catalana e spagnola: CALELLA