GIAPPONE, INFORMAZIONI UTILI



DOCUMENTI e VISTO D'INGRESSO:

Per i cittadini italiani serve il passaporto in corso di validità e non necessita alcun visto per soggiorni inferiori a novanta giorni.


TASSE D'IMBARCO:

Nulla da pagare.


PREFISSI TELEFONICI:

Per telefonare dall'Italia verso il Giappone, comporre lo 0081 seguito dal prefisso della città giapponese (senza lo zero iniziale), più il numero dell'abbonato. Per chiamare l'Italia dal Giappone, comporre il prefisso 00139 più il numero telefonico desiderato. In rete molti siti dicono che in Giappone non è possibile utilizzare telefoni cellulari europei, ebbene questa notizia è falsa, infatti alcuni fra i più recenti cellulari sul mercato hanno campo anche in Giappone e funzionano perfettamente senza nessun tipo di accorgimento speciale (basta chiedere informazioni al proprio operatore o ad un negozio di telefonia mobile). I telefoni pubblici in Giappone hanno colori diversi: quelli verdi sono abilitati alle sole chiamate interne, quelli grigi sono abilitati a chiamate internazionali. Per chi, al posto del telefono, volesse usare i computer in Giappone per comunicare, non c'è nessun problema poiché le tastiere hanno anche i caratteri romani.


AEROPORTI PRINCIPALI:

Gli aeroporti principali sono quelli di Tokyo e Osaka, che sono anche quelli collegati direttamente con voli provenienti dall'Italia e dalle principali città europee. Tokyo ha due aeroporti, Narita e Haneda, il primo è quello più importante con voli internazionali da tutto il mondo.


ALTRI MEZZI:

E' possibile girare per il Giappone con qualsiasi mezzo: i treni sono ottimi, specialmente quelli della JR (Japan Railways), gli autobus sono più lenti, mentre per muoversi nelle metropoli la soluzione più rapida è la metropolitana. Se si noleggia un'auto, ricordarsi che la circolazione è come in Gran Bretagna, vale a dire si guida a sinistra con volante a destra.


VALUTA:

Yen; 1 Euro equivale a circa 130 Yen. E' facile cambiare la valuta (soprattutto negli uffici cambio degli aeroporti).


LINGUA:

Giapponese.


CLIMA:

Il Giappone è una nazione lunga e stretta, per cui il clima risente molto delle varie latitudini. Il Giappone è sostanzialmente formato da quattro grandi isole: Hokkaido, Honshu (la più estesa di tutte), Shikoku e Kyushu. Tuttavia gran parte del paese si trova in una fascia climatica temperata, con quattro stagioni delineate, simile a molte zone di Europa centro-meridionale e regioni centrali degli Stati Uniti d'America. Nell'isola di Hokkaido le estati sono brevi e miti, mentre gli inverni sono lunghi e assai rigidi (situazione generata dalla vicinanza con la Siberia). Quasi tutta l'isola di Honshu (a differenza della parte sud-ovest, nella quale gli inverni sono abbastanza miti) presenta caratteristiche semicontinentali, con estati caldissime ed afose e inverni perlopiù freddi (a Tokyo l'estate è torrida, mentre d'inverno può tranquillamente capitare che nevichi, seppur non con forte intensità). Nelle isole di Shikoku, Kyushu e, come già detto in precedenza, anche Honshu meridionale, le estati sono calde e umide, quasi subtropicali e gli inverni sono miti, con nevicate molto scarse (se non quasi inesistenti). Scendendo di molti gradi verso sud, si trova l'arcipelago di Ryukyu (quello delle isole Okinawa), dove il clima diventa tropicale, con temperature calde tutto l'anno. I monsoni di sud-est contribuiscono in estate ad una forte umidità in tutto il paese, con abbondanti precipitazioni.


FUSO ORARIO:

Otto ore in più rispetto all'Italia durante l'ora solare; sette ore in più rispetto all'Italia durante l'ora legale italiana.


VACCINAZIONI:

Nessuna obbligatoria.


SICUREZZA:

Niente di speciale da segnalare. Anzi il Giappone è una nazione in cui il tasso di criminalità è inferiore rispetto ad ogni altro luogo del mondo, poiché è fra è probabilmente il paese più civile del globo.


IN VALIGIA:

Ricordarsi di portare in valigia: scarpe pratiche e vestiti comodi, intercambiabili a seconda della stagione e del luogo che si visita. In Giappone si trova nei negozi tutto quello di cui si ha bisogno, per questo motivo sarebbe meglio non portate cose che potrebbero ingombrare (i negozi principali sono quelli di elettronica, telefonia, giocattoli e vestiti: non va però dimenticato che molte apparecchiature elettroniche, come videogiochi o telefonini, non funzionano in Europa). Non bisogna dimenticare di avere con sé un adattatore di corrente, poiché potrebbe risultare utile, infatti le prese di corrente sono americane con le lamelle piatte.


IN GENERALE:

Il Giappone è un paese all'avanguardia per la tecnologia, l'informatica, l'ingegneria, la robotica e tanto altro ancora; è però anche un paese estremamente legato alle proprie tradizioni, che hanno radici ben salde nel suo passato, ciò è visibile ad esempio prendendo in considerazione le "geishe" o le innumerevoli festività religiose (spesso accompagnate da funzioni molto colorate e gioiose). Ancora oggi si possono vedere le persone camminare per le strade vestite con gli abiti tipici del Giappone, vale a dire col "kimono" e coi sandali in legno. L'architettura giapponese sazia la voglia di Oriente, infatti non ci si stuferebbe mai di vedere gli edifici con i tetti spioventi ed arricciati nelle quattro estremità. Una nota storica che suscita grande tristezza è che, il Giappone, durante la Seconda Guerra Mondiale, è stato l'unico stato civile ad aver subito ben due bombardamenti atomici, a Nagasaki ed Hiroshima. Come ultima informazione vorrei aggiungere che, a differenza di quanto si sente in giro o si legge da molte parti, la città di Tokyo non è così cara.
Torna al diario di viaggio del Giappone Torna nella pagina delle informazioni utili Torna nella home page